Parte SPID, il progetto di identità digitale

Parte SPID, il progetto di identità digitale

Parte SPID, il progetto di identità digitale

Nessun commento

Anche in Italia l’identità digitale è realtà.  Si tratta di una vera e propria svolta nell’ambito dei servizi pubblici e privati. L’avvio è stato determinato dal progetto SPID, Sistema pubblico per l’identità digitale, partito il 15 marzo.

A ciascun cittadino sarà associato un pin unico, simile al codice fiscale, utile per interfacciarsi con enti, amministrazioni e uffici pubblici attraverso i propri dispositivi mobili, direttamente online.

Questa novità farà da collante tra i cittadini e gli enti pubblici, rendendo, inoltre, più veloci le pratiche e le procedure che riguardano il lavoro quotidiano dei professionisti. Tramite SPID sarà possibile accedere a circa 600 servizi. Tra questi, gli sportelli telematici di Imu, Tari, Tasi, modello 730 e certificazione Isee. Inoltre, i liberi professionisti e le partite IVA potranno accedere rapidamente a certificazioni, documentazioni, informative, modulistiche e contratti senza il ricorso a pratiche cartacee, grazie al proprio codice di identità digitale. Lo SPID avrà 3 livelli di sicurezza garantendo la protezione dei dati sensibili registrati e ripostati.

Il progetto di identità digitale sarà attuato completamente in circa due anni, considerando la mole importante di dati. Nonostante ciò, varie amministrazioni hanno fin da subito risposto in maniera positiva a questo cambiamento, adeguandosi immediatamente. L’elenco completo è il seguente: Agenzia delle Entrate, Inps, Inail, Comune di Firenze, Comune di Venezia, Comune di Lecce, Regione Toscana, Regione Liguria, Regione Emilia Romagna, Regione Friuli Venezia Giulia, Regione Lazio, Regione Piemonte e Regione Umbria. Inoltre, ad esse si aggiungono Tim, Poste e Infocert in qualità di identity provider, tutti enti che, grazie alle identità digitali, consentono, sin da ora, l’accesso a svariati servizi on line.

Chi siamo

L’OA Point di Firenze rappresenta il punto di riferimento più valido e affidabile per il supporto e l’assistenza tecnica per gli Studi Notarili.

In più di 15 anni l’OA Point Firenze ha offerto servizi di assistenza, consulenza informatica e supporti hardware e software di qualità, fino a soddisfare le esigenze e diventare interlocutore unico per l’automazione di, attualmente, 120 Studi in Toscana.

Privacy Policy
Cookie Policy

OA Point Firenze S.r.l

Via G. La Pira, 19/b 50058 Signa (FI)
Cod.Fisc. & P.iva : 02329330480
Tel. +39 055.3249088 Fax +39 055.3218298
Registro Imprese di FIRENZE n. 02329330480
Capitale Sociale € 11.000,00 i.v.

Social

Back to Top